Pm 10

Terni e Perugia sotto attacco. Rispettivamente per 19 e 13 giorni consecutivi, in queste città si è superato il limite fissato dalla legge per le emissioni delle micro particelle Pm 10, senza considerare però che quelle ancora più piccole non vengono rilevate. L’allarme a Terni è stato lanciato dal Movimento 5 Stelle di Terni, come riporta il quotidiano la Nazione del 28 gennaio. Il Movimento torna a chiedere un protocollo di intesa tra i diversi comuni umbri per prendere provvedimenti e adottare misure idonee a fare scendere questi valori nella “norma”.

Le cause dell’elevata concentrazione delle nanoparticelle per un tempo così prolungato non sono state individuate nello specifico, tanto che il quotidiano parla di “mistero”.

L’emissione di Pm10 non è affatto un mistero, non ha niente di meta-fisico. Inoltre, il fatto che non si abbiano alla mano dati certi, dovrebbe anzi indurci a ricercare.

E’ provato che  queste nanoparticelle derivino da: processi di combustione (tra cui quelli che avvengono nei motori a scoppio, negli impianti di riscaldamento, in molte attività industriali, negli inceneritori e nelle centrali termoelettriche), usura di pneumatici, freni ed asfalto (da wikipedia).

La nocività delle polveri sottili dipende dalle loro dimensioni e dalla loro capacità di raggiungere le diverse parti dell’apparato respiratorio e l’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che le polveri sottili siano responsabili dello 0,5% dei decessi registrati nell’anno.

Il limite fissato per legge è 50mcg/mc da non superare più di 35 volte/anno, e 40mcg/mc come media annuale

Sito provincia di TERNI – Le stazioni di rilevamento degli inquinanti atmosferici hanno registrato ieri tre superamenti dei valori di pm 10 a Le Grazie (115 mcg/mc), Prisciano (73 mcg/mc) e Verga (69 mcg/mc). Le altre stazioni tutte nella norma. In data odierna le previsioni meteorologiche risultano favorevoli per la disperzione degli inquinanti atmosferici. Si prevedono valori di Pm10 in diminuzione. – 20.01.2011

0 0 votes
Article Rating
Segui la discussione
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments